Seleziona una pagina

Sai cos’hanno in comune molti imprenditori di successo?

Hanno capito come diventare famosi su Instagram. C’è poco da ridere.

In quest’epoca digitale il social in questione gioca un ruolo determinante non solo per la sua immediatezza e per la visibilità che riesce a garantire, ma anche e soprattutto per la sua incredibile ascesa.

Lo dicono le analisi: 700 milioni di utenti attivi ogni mese, più di 30 miliardi di foto caricate, più di 2,5 miliardi di like al giorno.

Instagram si piazza al primo posto nella classifica dei social in crescita.

Vuoi sapere come fare a conquistare la tua fetta di gloria? Mettiti comodo che adesso te lo spiego.

Crea valore per i tuoi follower

Tanto per cominciare se pensi di ottenere la popolarità pubblicando una volta ogni tre lustri, postando il vicino di casa mentre annaffia i fiori, te stesso mentre mangi, bevi e vai al bagno, sei fuori strada.

La cosa più importante che devi fare è costruire una relazione solida con i tuoi seguaci.

E ricordati, non sei Belen e non sei Justin Bieber o almeno non ancora.

A nessuno frega niente di te, per adesso.

Non devi pubblicare ogni singolo istante della tua vita, a meno che la tua vita non assomigli alle avventure di Fantaghirò, ma devi pubblicare qualcosa che fornisca valore.

Per farlo non puoi sparare sulla massa.

creare valore

Il concetto di valore è un concetto molto ampio e nella pratica è tremendamente differente in base al tuo target di riferimento.

Non puoi sperare di fidelizzare una community di nerd informatici con dei giveaway per una borsa di marca, come non puoi immaginare di attrarre aspiranti fashion blogger con gli scatti delle portate del tuo ristorante.

Allo stesso modo nessun appassionato di fotografia o ritrattistica sognerebbe mai di seguire una pagina piena di scatti superficiali e approssimativi.

Ecco perché è importante – per non dire vitale – centrare in pieno tre cose:

  1. Una nicchia precisa
  2. Un target mirato
  3. Tanti, tanti, tanti contenuti di qualità.

Quindi nessun post banale, malfatto e poco accattivante.

Come fare?

Scegliendo premurosamente cosa postare.

Cura il contenuto

Il contenuto è ciò che vai a mostrare agli altri, devi curarlo affinché diventi appetibile.

Lascia perdere il multitasking, concentrati su un solo tema e cura quello meglio che puoi.

Scegli un argomento preciso che hai particolarmente a cuore e inizia a chiederti con quali contenuti potresti attrarre e coinvolgere quella particolare categoria di utenti ossessionata dalle tue stesse passioni e dai tuoi stessi interessi.

Non importa se il campo che più ti piace ti sembra – oppure lo è proprio – stupido: se ti piace, sceglilo!

come diventare famosi su instagram 2

Ci sono più di 7 miliardi di persone sul pianeta e per diventare famosi su Instagram possono bastarne anche solo qualche decina di migliaia.

Se poi raggiungi qualche milione, tanto meglio! 😉

Un esempio?

Prendi il tuo smartphone e cerca la pagina di Grumpy Cat (@realgrumpycat).

2 milioni di follower ed è un profilo che ha come soggetto un gatto!

Se avessi chiesto un parere ad un amico per una cosa del genere ti avrebbe riso in faccia, eppure 2 milioni di persone la pensano diversamente. Lo avresti mai detto?

Del fatturato non te ne parlo neanche, non mi crederesti.

Qualche suggerimento per la nicchia?

  •        travel/paesaggi
  •        frasi/citazioni
  •        animali
  •        cura del corpo
  •        cibo
  •        giocattoli
  •        sport
  •        musica
  •        QUALSIASI COSA

Se poi ti specializzi su un qualcosa di ancora più preciso, meglio ancora!

Degli esempi?

Non frasi/citazioni a caso ma frasi/citazioni solo sulla pace nel mondo.

Non tutti gli sport sulla faccia della terra, ma solo e soltanto il cricket e così via.

Detto questo, l’idea di partenza è tutto ma, allo stesso tempo, è niente senza la sua messa in pratica.

Per spopolare su Instagram, non ti bastano solo la nicchia ed il target di riferimento, devi anche e soprattutto postare contenuti che attraggano e fidelizzino i tuoi follower.

La qualità dei post è un requisito fondamentale.

Pensaci… cosa cerchi quando apri i social network? Intrattenimento, svago, empatia.

Se non trovi queste cose ripieghi su Candy Crush, e fai bene perché ti regala ciò che stavi cercando!

Di cosa hai bisogno quando digiti su Google qualche domanda?

Di risposte esaustive, vuoi la soluzione al tuo problema.

Allo stesso modo quando cerchi su YouTube il tutorial per truccarti alla Kardashian, scegli il video con il contenuto di maggior utilità.

E quando apri online qualche testata giornalistica?

Non vuoi addormentarti alla seconda riga di testo, non vuoi distrarti alla terza, né vuoi chiudere la pagina alla quarta.

Ma se adesso ti dicessi che curare solo il contenuto non è sufficiente?

 

Cura il contenitore

Sai chi sono gli INFLUENCER? Sono quegli utenti (con un numero elevato di follower) che, detto terra terra, possono rifilare ai loro seguaci praticamente qualsiasi cosa.

Una fashion blogger acclamata, per esempio, detiene lo scettro del potere e può proporre con successo un qualsiasi capo d’abbigliamento ai suoi follower.

Come è possibile?

E’ stata brava a posizionarsi come esperta nel suo settore e, di conseguenza, viene etichettata come persona molto competente in quello che fa.

E se il capo d’abbigliamento non è perfetto? Non importa! Tanto lei è credibile in quel campo.

Perché succede questo? Succede perché il “contenitore”, il personaggio, ha importanza tanto quanto il contenuto.

influencer instagram

E’ importantissimo su Instagram, come nel marketing in generale, lavorare sulla credibilità e sull’affidabilità. Dimostrare di avere la stoffa, di non essere solo un montato qualsiasi che gioca a fare l’influencer.

Per dimostrarti questa cosa del “contenitore” ti faccio un esempio.

Ti sarà capitato almeno una volta nella vita di ascoltare la stessa identica storia o teoria o semplice opinione personale da due persone diverse, da due fonti differenti.

Mi spiego meglio.

Pantaloni con cavallo basso. Proprio loro.

Tu li indossi, tua mamma li critica, tu continui ad indossarli.

Tu li indossi, tua mamma li critica, tu continui ad indossarli.

Tu li indossi, Mariano Di Vaio li critica, tu li nascondi nella parte più segreta dell’armadio.

Perché?

Perché il nostro bel Mariano è ricco e famoso proprio grazie al suo stile e quando si parla di moda la sua opinione diventa in un nano secondo una tendenza.

E se invece il buon Mariano ti avesse parlato di astronomia?

Ecco, proprio così!

Curare il contenuto significa costruirsi una propria area di influenza, all’interno della quale la propria opinione riveste un ruolo determinante nelle scelte degli altri individui.

Questo non vuol dire che qualsiasi cosa un influencer dica sia giusta, né che qualsiasi affermazione faccia sia credibile, ma che all’interno della sua nicchia la sua autorevolezza, la sua esperienza e le sue decisioni sono in grado di influenzare il comportamento di molte altre persone.

Non sono risultati che si raggiungono in una notte e neanche in un mese.

Del resto la strada per diventare famosi su Instagram è lunga, ma è una e una soltanto: curare non solo ciò che vai a proporre, ma soprattutto il modo in cui vai a proporlo, perché sarà proprio questo a posizionarti fin da subito in maniera chiara!

Un esempio? L’Imperatrice della Papuasia, @sarinski_ che associando moda ed ironia ha vinto un posto nella classifica degli influencer più famosi d’Italia.

Trovare un proprio stile riconoscibile tra tutti gli altri è la chiave.

E non necessariamente quando si parla di stile si parla degli ultimi trend nel settore del Fashion.

Pensa a @donalemanno (Pillole di Jenus) che ha fatto la sua fortuna con la satira sulla religione, sfruttando quindi il “politicamente scorretto”.

Come diventare famosi su Instagram: una questione di stile

E’ scientificamente provato – o forse no ma fa figo dirlo – che chi si differenzia vince.

Per gareggiare a livelli altissimi, nelle major del web marketing, è importante differenziarsi.

Puoi essere bello, bravo e “studiato” quanto vuoi ma se non crei un tuo stile riconoscibile rimarrai anonimo.

Non sono io a dirlo, lo dice il web e anche Rachel Berry in Glee che, difatti, appiccica una stellina accanto al suo nome ogni volta dopo aver firmato.

avere successo su instagram

I social network, in particolare, premiano chi si crea un proprio brand.

E se sei particolare di tuo non nasconderlo, mostralo!

Potrebbe davvero fare la differenza.

Non ci credi? Guarda cosa succede se trovi il filone giusto e riesci a differenziarti dalla massa.

 

Pagine di successo a cui ispirarsi

@dotzsoh – 790mila follower

dotzsoh

Entra sul suo profilo, ti diamo il permesso, smetti di leggere e cerca subito questo account Instagram (poi però torna eh, che sennò ci offendiamo).

Che cosa noti? Tanto di cappello per le sue fotografie ovviamente.

Poi? Non sono solo quelle ad averle permesso di conquistare i piani alti della piattaforma di Zuckerberg.

Dotzsoh ha un suo look social ben definito che le consente di essere riconosciuta in mezzo a tutte le altre pagine travel. Tramonti visibilmente editati e colori. Sono questi i suoi punti di forza.

@newyorkairbook – 204mila follower

newyorkairbook

Un’altra pagina sulla grande mela?

Empire State Building, Central Park, Times Square, xoxo Gossip Girl. Sì ma anche no. George Steinmetz cambia strategia e… punto di vista. Grazie alle inquadrature dall’alto il suo profilo ti mostra New York da una prospettiva completamente diversa dal solito. Niente di piatto, scontato o noioso.

@c.syresmith – 6,1 milioni di follower

jaden smith

C.syresmith altro non è che Jaden Smith, figlio dell’attore-cantante-ballerino-tuttofare Will Smith.

Un raccomandato? Può darsi, ma non su Instagram. Dai un’occhiata al suo profilo.

La seconda cosa che noterai, dopo la strabiliante somiglianza fisica con il padre, è questa sua azione costante e ripetitiva che consiste nel postare spazi vuoti, bianchi o la stessa foto tre volte di fila.

“Non è un problema nel tuo browser, è un suo post.” scrive Insider allegando la prova.

Se questa scelta può inizialmente sembrarti sciocca in realtà non lo è affatto. L’organizzazione a griglia può piacere o non piacere ma di sicuro si fa ricordare.

@baddiewinkle – 3 milioni di follower

baddiewinkle

Hai una nonna a disposizione? Il contenuto di questo profilo Instagram di successo è una vecchietta, proprio così.

Avremmo potuto fare i miliardi utilizzando i nostri nonni ma, ahimè, non ci abbiamo pensato.

Ironia, un pizzico di volgarità, una over 80 molto social (diciamo noi approssimativamente perché non si chiede mai l’età ad una signora) e DLIN DLIN DLIN, profilo fortunato.

Per la cronaca, da questo profilo sono stati creati dei meme che stanno andando forte anche su Facebook.

 

@yungjake – 67mila follower

emoticon

Hai mai pensato di “disegnare” i volti dei personaggi famosi con le emoticon?

Ti sembra una cosa stupida ed una perdita di tempo?

Questo profilo, però, ci ha ricamato su un bel brand.

Immagina quante piazze riempiresti con tutti quei follower.

Il prossimo profilo? Il tuo se ti svegli ed agisci subito.

Promozione, veicolare i contenuti e farli vedere a più persone possibili

Puoi avere il profilo più bello del mondo ma se non lo vede nessuno rimarrà sempre il profilo più bello del mondo… Solo per te.

Su Instagram, come sui social in generale, è importantissimo sapersi vendere e fare in modo che i propri contenuti raggiungano il maggior numero di persone possibili.

Il marketing fa la differenza e i grossi brand lo hanno capito eccome.

popolarità su instagram

Cosa puoi fare?

Armati dei migliori hashtag per il tuo account e di tanta creatività!

Ti dice niente Daniel Wellington?

La pagina del noto brand di orologi per diffondere il proprio marchio ha deciso di premiare ogni giorno alcuni dei suoi follower.

I requisiti richiesti?

Una bella foto originale con il loro orologio al polso e l’utilizzo dell’hashtag dell’account.

I più fortunati vengono ripostati sulla loro pagina da milioni di followers (@danielwellington).

Niente male eh?

Pubblicità gratuita, utenti coinvolti e tanto materiale da postare sulla loro pagina.

La stessa strategia è stata utilizzata più volte anche dal noto marchio Foot Locker e da almeno altre centinaia di pagine con milioni di followers.

Ottenendo qualche repost da una di queste pagine potresti riuscire a guadagnare centinaia se non migliaia di like e seguaci in poche ore ed è questo il motivo per cui questa strategia ha funzionato e funziona così bene!

Ma non tutti hanno già una user base solida e numerosa a disposizione da poter coinvolgere con questa strategia e, quindi, come ti avevo anticipato, è qui che entra in gioco la tua creatività.

Lo so, ti sembra impossibile pensare di escogitare da zero l’idea geniale che ti renderà popolare su Instagram.

Ma se ti dicessi che ci sono un sacco di case studies di aziende come Heineken, Kellog’s e Mercedes-Benz che abbiamo raccolto in questo articolo per farti scoccare la scintilla?

Non diciamo proprio copiare ma prendere spunto potrebbe essere molto utile!

Per diventare famosi su Instagram a volte basta solo un’idea creativa!

 

Promuovere un marchio: Case Studies di successo

case studies instagram

C’è chi è più conosciuto e chi meno, tutti questi brand però hanno una cosa in comune: sanno fare marketing. Leggi e porta a casa!

LEXUS

La nota marca automobilistica giapponese durante il settimo Instameet Lexus ha invitato 200 Instagrammer a partecipare al progetto LexusInstafilm .

Come? Ognuno ha scattato una foto taggata #lexusinstafilm + un numero di frame (es. #frame100).

Il risultato? Un film creato mettendo in sequenza le foto scattate dai vari partecipanti.

IKEA

Ikea Russia nel 2014 ha deciso di promuovere la nuova collezione attraverso Instagram.

Il profilo lanciato appositamente per questo progetto è diventato difatti un vero e proprio catalogo interattivo: i tag dei profili sulle foto sono diventati dei collegamenti in grado di facilitare la navigazione dell’utente.

HEINEKEN

Contest riuscito quello proposto dalla nota marca di birra che, mettendo in palio dei biglietti per la finale degli US Open 2014, ha espresso tutta la propria originalità trasformando il feed di Instagram in una vera e propria caccia al tesoro.

I partecipanti non dovevano far altro che andare sul profilo Crack_the_US_Open con il telefono tenuto orizzontale, osservare la panoramica del pubblico nello stadio e seguire gli indizi rilasciati dall’account ufficiale @Heineken_US commentando prima degli altri partecipanti ed indicando la persona giusta nella folla.

MERCEDES-BENZ

La marca automobilistica più citata dai rapper italiani ha ideato, in occasione del lancio della GLA, un sistema di personalizzazione dell’auto direttamente tramite Instagram. “Build Your Own”, un configuratore che attraverso i vari tag portava l’utente di canale in canale mostrando alla fine la foto della GLA scelta in fase di configurazione.

ABERCROMBIE

Uno dei contest più originali è stato ideato nel 2013 dalla sopracitata marca d’abbigliamento, “AbercrombieHot” il nome del concorso.

Come funzionava? L’account ufficiale forniva un tema giornaliero stabilito settimanalmente (es. cani divertenti, sotto le stelle, ultimo party notturno).

Per partecipare l’utente doveva semplicemente caricare una foto attinente ed utilizzare gli hashtag ed i tag richiesti. Una genialata assoluta per aumentare l’engagement e la viralità.

KELLOGG’S

Idea incredibile anche da parte della divisione svedese della Kellogg’s che a Stoccolma ha creato un temporary shop in cui gli utenti avevano la possibilità di ricevere gratuitamente una confezione di cereali semplicemente scattando una foto di se stessi all’interno del negozio ed usando l’apposito tag.

COMODO RESTAURANT

Il ristorante Comodo di New York ha scelto di realizzare il menù del locale utilizzando le foto scattate dai clienti. Per invogliare la clientela è stato messo a disposizione l’hashtag #ComodoMenu , stra utilizzato dagli utenti che han continuato a scattare e condividere foto facendo salire l’engagement gratuitamente.

TEZENIS

Negli specchi dei camerini dei negozi Tezenis è stata esposta una frase al fine di incoraggiare i clienti a fotografarsi con un outfit tutto made in Tezenis e a condividere sul proprio profilo social utilizzando l’hashtag. Successone!

Serena Grosso
CCO @Instadvanced
Ossessionata dalle parole dal l’imprenditoria e dal marketing. Totalmente devota ai social. Adoro la letteratura inglese, la montagna e il cinema. Sogno di imparare più cose possibili.

Commenti

commenti

Share This